BUSINESS, PROMOZIONE E CONTATTI IN UN UNICO GRANDE EVENTO

Il Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze di Lugano è tra gli eventi leader per l’industria del turismo in cui concludere importanti occasioni di business e incontrare oltre 11.000 famiglie svizzere di lingua italiana. Ma il Salone ha una marcia in più rispetto alle altre fiere turistiche: è nel centro del ricco mercato turistico svizzero.

In Svizzera vivono oltre 8,2 milioni di abitanti, tre quarti dei quali si dichiarano molto soddisfatti della propria qualità della vita. Ciò è reso possibile, in particolare, dal sistema politico caratterizzato da diritti popolari molto estesi, con votazioni su questioni specifiche più volte all’anno; dagli stipendi più alti d’Europa (poco più di 66.000 Franchi in media all’anno, dati 2016-Ufficio di statistica della Confederazione elvetica) e dall’ottimo rapporto tra lavoro e tempo libero grazie al più alto numero di giorni di vacanza rispetto al resto del mondo. Sotto il profilo economico, la Svizzera fa parte, infatti, delle nazioni medio-forti. Il PIL pro capite la proietta addirittura tra i Paesi più ricchi del mondo. A differenza di altre Nazioni, dopo il crollo, all’inizio del nuovo millennio, l’economia svizzera ha ripreso a crescere e da allora continua a prosperare con vigore. Basti pensare che, nel raffronto internazionale, la disoccupazione rimane bassa (3,1%) e il tasso d’attività alto, tanto che quasi 2 milioni di stranieri hanno deciso di vivere e lavorare nella Confederazione (dati 2016, Segreteria di Stato della migrazione). Caratterizzata da diversità culturale e linguistica (le quattro lingue nazionali ufficiali sono il tedesco, il francese, l’italiano e il romancio), la Svizzera ha inoltre forti legami con l’estero e in particolare con l’Italia: i volumi d’importazione e d’esportazione pro capite come pure i tassi d’importazione e d’esportazione (quote percentuali sul prodotto interno lordo) sono tra i più alti del mondo.
In Svizzera oltre l’8,1% della popolazione ha come prima lingua l’italiano. La Svizzera di lingua italiana comprende, infatti, non solo il Canton Ticino, dove l’italiano è la prima lingua ufficiale, ma anche parte del Cantone dei Grigioni, in cui è una delle tre lingue ufficiali insieme al tedesco e al romancio. Un bacino d’utenza molto interessante dunque, visto, ad esempio, che il solo Canton Ticino conta abitanti con un salario lordo mensile tra i più alti d’Europa (5121 Franchi/Euro) e con un’elevata propensione al viaggio (più di 2,3 viaggi in media pro capite all’anno). Inoltre oltre il 57,6% dei Ticinesi sceglie l’Italia per le vacanze.
Secondo un recente sondaggio di Visa Europe (Cross Border Spending 2016) gli svizzeri sono i più vacanzieri d’Europa, con una media di circa 3 partenze pro-capite all’anno, rispetto all’1,63 che si registra negli altri Paesi, che arrivano a 3,6 per la fascia di età tra i 25 e i 44 anni. Ciò è reso possibile, in particolare, dal reddito medio tra i più elevati in Europa (1,7 volte superiore a quello dell’Italia e di 1,3 volte superiore a quello di Francia e Germania) e dal più alto numero di vacanze annuali al mondo. In media gli elvetici intraprendono 22,2 milioni di viaggi all’anno con pernottamento, di cui circa 13,5 milioni di viaggi all’estero, per una spesa complessiva fuori dalla Svizzera di 14,88 miliardi di Franchi. Si registrano inoltre 71,7 milioni di viaggi di una giornata, di cui il 22% all’estero. I viaggi all’estero costituiscono dunque il 61% dei viaggi totali. (dati Ufficio Federale di Statistica). L’87,5% della popolazione svizzera residente effettua dunque almeno un viaggio con pernottamento nel corso dell’anno: il numero medio dei viaggi con pernottamento per persona è di 2,8, di cui 1 in Svizzera. Gli adulti tra i 25 e i 44 anni viaggiano di più, con una media di 3,6 viaggi all’anno, contro l’1,9 delle persone che hanno più di 65 anni.
  L’Italia si riconferma la destinazione più ambita anche nel 2016: gli Svizzeri sono, infatti, quinti nella classifica degli arrivi in Italia (2.314.559 arrivi, che corrisponde a un aumento del 7,5%). Ciò significa che il 28% degli svizzeri sceglie di visitare l’Italia.
Il 15 gennaio 2015, la Banca nazionale svizzera ha abolito la soglia di cambio minimo euro-franco, stabilita nel settembre del 2011. A un anno di distanza l’economia svizzera si e difesa bene e il super franco continua a regalare innumerevoli vantaggi ai viaggiatori elvetici che si spostano nei Paesi dell’Euro, primi fra tutti l’Italia.
Con il record di oltre 11.000 famiglie svizzere, che solo per le vacanze muovono un giro d’affari di oltre 50 milioni di Franchi/Euro (dati 2016), il Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze di Lugano rappresenta la principale porta d’accesso a uno dei mercati turistici più ricchi del mondo. Patrocinato dalla città di Lugano, in collaborazione con prestigiose autorità svizzere, prime fra tutte la Cattedra Unesco dell’Università della Svizzera Italiana, con sede a Lugano, e con importanti premi internazionali (Swiss Tourism Awards e Gourmet Choice), il Salone è il punto d’incontro ideale tra istituzioni, esperti del settore, decision maker, buyer, pubblico, televisioni e stampa specializzata.
In particolare per le strutture ricettive, il Salone è un evento di grande rilevanza che permette il contatto diretto con i più ambiti viaggiatori al mondo, garantendo concrete possibilità di business e crescita turistica, la fidelizzazione dei clienti e, spesso, prenotazioni già direttamente in loco.
Oltre a essere il terzo polo finanziario svizzero, Lugano è una delle più importanti destinazioni turistiche del Paese, grazie a un clima mite e a un’atmosfera tipicamente mediterranea, al lago e ai suoi magnifici paesaggi, al Casinò, ai musei e alle gallerie d’arte e al suo ricco calendario eventi. Anche l’enogastronomia regala grandi sorprese, grazie a una tradizione culinaria che unisce il meglio della cultura alpina a quella della vicina penisola italiana.

Richiesta Informazioni

Nome e Cognome*

Ragione Sociale*

Telefono*

Località

Email*

Sito Internet

Sono interessato a postazione6 mq9 mq12 mq15 mq18 mq21 mqaltro

Tipologia di business

Sono interessato a uno stand condiviso

Informazioni aggiuntive:

*campi obbligatori